sabato 7 gennaio 2012

Pitta 'mpigliata di San Giovanni in Fiore ( Cs )



La Pitta 'mpigliata è un dolce tradizionale natalizio , preparato un po' in tutta la provincia di Cosenza , ma la sua vera patria è San Giovanni in Fiore (Cs) , località montana specializzata nella produzione artigianale di pitte 'mpigliate e che vanta il record della pitta 'mpigliata più lunga del mondo : ben 130 metri di lunghezza !
Infatti , la pitta 'mpigliata può assumere diverse forme : lunga a guisa di un cilindro , a treccia , a forma di singole roselline , a spirale oppure a ferro di cavallo . Ed è quest'ultima la forma che solitamente si lascia preferire alle altre .
La ricetta che ho seguito mi è stata data da una dolcissima signora di San Giovanni in Fiore , nostra amica di famiglia ; lei , nonostante i suoi 85 anni , è attivissima e per le festività natalizie prepara sempre tanti dolci buonissimi , tra cui la Pitta 'mpigliata .Quest'anno ho deciso di chiederle la ricetta , dal momento che , tra tutte le pitte 'mpigliate che ho assaggiato fino ad ora , la migliore è proprio quella che ogni anno prepara lei ; mi ha subito dato la ricetta , però mi ha detto : " per preparare bene la pitta 'mpigliata , bisogna prima vedere come si fa , dal vivo : vieni qui , a San Giovanni in Fiore e ti farò preparare la pitta 'mpigliata , spiegandoti , di volta in volta , tutti i passaggi !! "
E così è stato ; un'esperienza bellissima !
La ricetta che ho realizzato serve per preparare 4 pitte 'mpigliate e si basa soprattutto su tazze e cucchiai , in quanto è la ricetta tradizionale sulla quale , la mia cara signora , si basa da moltissimi anni . Io realizzato le pitte 'mpigliate a forma di ferro di cavallo , ma , come già detto , si possono creare diverse forme a scelta , anche un semplice cilindro avvolto su sè stesso .


Alzata e Piatto Dessert  EASY LIFE 


Ingredienti  per 4 pitte 'mpigliate  :

Per la pasta :
1 kg di Farina 00  MOLINO CHIAVAZZA
1 tazza grande (circa 200 ml ) di Olio Extravergine d'Oliva  DANTE
1 tazza grande (circa 200 ml ) di Vermouth Bianco
1 tazza grande (circa 200 g ) di Zucchero
1 cucchiaino di Chiodi di Garofano macinati  TEC-AL
1 cucchiaino di Cannella macinata
1 cucchiaio di liquore Anice
1 cucchiaio di liquore StregaPaisanella ( grappa tipica silana)
100 ml di succo d'Arancia o Mandarino
1 pizzico di Sale
25 g di Miele di Arancia  LUNA DI MIELE  

Per il ripieno :
1 kg  di Uva Passa 
1 kg di Noci spezzettate
1 cucchiaino di Cannella macinata
1 cucchiaino di Chiodi di Garofano macinati  TEC-AL
q.b. di Olio Extravergine d'Oliva
q.b. di Zucchero
100 ml di succo d'Arancia
50 ml di liquori misti ( Paisanella , Anice , Strega  , Mandarinetto )
30 g di Miele d'Arancia  LUNA DI MIELE

Preparazione della farcia :
Mettete a bagno l'uvetta per 15 minuti in acqua tiepida , scolarla e mettetela in una ciotola , quindi , aggiungete le noci , la cannella , i chiodi di garofano , il succo d'arancia ,  il misto di liquori  e il miele , quindi , mescolate il tutto .

Preparazione della pasta :
Mettete in una ciotola la farina e lasciate da parte ; in un pentolino versate l'olio , il vermouth ed aggiungete lo zucchero , il succo d'arancia , il miele , la cannella , il liquore , il sale e i chiodi di garofano , quindi , fate riscaldare un pò , dopodichè aggiugete tutto alla farina : impastate ( l'impasto deve venire molto duro ) e ricavate dall'impasto 4 panetti ; ogni panetto va steso con il matterello , molto sottile e su ogni panetto si stende un pò d'olio e un pò di zucchero , dopodichè distribuite la farcia preparata precedentemente su ogni panetto , quindi , arrotolate ogni pitta 'mpigliata su se stessa , molto stretta . Piegate le pitte 'mpigliate a ferro di cavallo e chiudete bene le estremità con degli stuzzicadenti . Infornate a 170°-180° per 1 ora e mezza . Togliete dal forno e fate raffreddare , quindi , servite .


Con questa ricetta partecipo al contest  mani in pasta - la tradizione del natale









Partecipo anche al contest una ricettola per la pupattola




Partecipo anche al contest a cena con babbo natale per la sezione babà





Partecipo anche al contest  la frutta secca !





Partecipo anche al contest dall'antipasto al dolce





Partecipo anche al contest  cannella, arancia &...



 

Vi ricordo che è partito il mio 1° contest Cremosità o Frutta Secca ?


In palio ricche forniture di prodotti GRAN CUCINA e HULALA'
Vi aspetto numerosi !!!

30 commenti:

Love at first bite! ha detto...

mmmm! non ho mai sentito questa ricettina ma sembra deliziosa! brava!

Dana ha detto...

Conosco la pitta salata e questa mi è nuova, ha tutti gli ingredienti che amo nei dolci e che sia una ricetta della tradizione invita a provarla. GRazie!

lidia ha detto...

Che buona.....tutti ingredienti fantaSTICI.......uN Bacione

Mirty Quibibes ha detto...

mai vista, sentita e tantomeno provata, ma deve essere sicuramente deliziosa!

renata ha detto...

Buona e pur essendo calabrese per me è una novità.....GOLOSA!!!!
Buona Domenica e Complimenti!!!!

Laura ha detto...

Che buona!!!!!!!!!!!!!!!!

Enza ha detto...

che bonta'!!belle e buone le ricette della
tradizione!!bravissima!!
ciaoo

Lady ha detto...

ciao, inserisco subito la ricetta nel contest, grazie!!!
Paola

2 Amiche in Cucina ha detto...

Ci piace scoprire nuove ricette tradizionali regionali. Baci

Batù ha detto...

che delizia! sai che non la conoscevo? come ne mangerei una fettina.. mmh......grazie :-)

Arianna ha detto...

Che bel dolce!!! Deve essere buonissimo!!!!

MONIA ha detto...

un vero spettacolo!!!! buon inizio sett ^-^

Ombretta ha detto...

Non lo conoscevo ma mi sembra troppo buono:-) buon lunedì:-)

Elisa ha detto...

Non conoscevo questo dolce, dev'essere divino!!! :) Buona settimana!

Artù ha detto...

Ma che meraviglia il tuo dolce della tradizion, poi la ricetta della signora è davvero un portento!!!

In bocca al lupo per tutti a contest a cui partecipi!!!!

luciana attorresi ha detto...

No conoscevo questo dolce, però da vedere già mi piace!!!
Molto goloso.
Un bacione
Lu

♫ ♪ Anna ♫ ♪ ha detto...

Che bela ricetta non la conoscevo brava ti è venuta bellissima e chissà che buona!
un bacione Anna

sednablu ha detto...

Sembra proprio buonissima! Baci ^_^

La cucina di Molly ha detto...

Deve essere molto buono questo dolce,non lo conoscevo!Lo provo di sicuro!Ciao

Claudia ha detto...

Non ho mai provato questo dolce, deve essere delizioso, brava

baci da me

speedy70 ha detto...

Ma che meraviglia, quanto sono belle le nostre tradizioni, complimenti Pasticciona!!!!!!

grazia in cucina ha detto...

non ne avevo mai sentito parlare ...dagli ingredienti vedo che è molto ricco come dolce!!! ti invidio x averla preparata con una signora di 85 anni sarà stata una esperienza bellissima ,ascoltare i trucchi,i racconti..... uhmmmmm ...buona serata

Flò ha detto...

Ciao quasi omonima, è un piacere fare la tua conoscenza!! Mi piacciono moltissimo i dolci tipici, identificano il posto in cui viviamo ed evocano ricordi dell'infanzia. Non lo conoscevo questo dolce neanche di nome.

Nani e Lolly ha detto...

Buonissimo!Complimenti!!Brava!

Luca and Sabrina ha detto...

La conosciamo eccome, personalmente l'ho mangiata qualche anno fa proprio a S.Giovanni in Fiore, deliziosa e la tua ha un aspetto fantastico! Grazie per questa ricetta, smack
Sabrina&Luca

Margot ha detto...

I tuoi dolci della tradizione sanno sempre stupirmi...sei una vera fonte di sorprese:-)

Mafalda ha detto...

è tipo lo strudel che fa mia mamma, buonissimo!

veronica ha detto...

ciao eccomi qui nuovamente ,scusami non perchè non volessi seguirti ma oggi google non riconosceva l'account... non potevo stare più al pc perche' ho un'attivita' ^.^ eccomi ora ci riprovo!

Raffaella ha detto...

E' un dolce meravigliosooooooo!!! Bravissima Pasticciona, un abbraccio! :*

Emily ha detto...

Buonissimo dolce di tradizione..molto invitante! Ho preso il tuo banner per partecipare al tuo contest! A presto, ciao!