venerdì 15 aprile 2011

Cucùli di Pasqua

Sono dolci tipici pasquali calabresi , molto amati dai bambini di un tempo , per via della loro simpatica forma : infatti  , una volta , i bambini giocavano con i cucùli , come se fossero delle bamboline .


Ingredienti per 6 cucùli :

50 g di  lievito di birra
600 g di  farina antigrumi  MOLINO CHIAVAZZA
75 ml di  acqua tiepida
4 uova
170 g di zucchero
 5 g di sale
1 fialetta di vaniglia
2 tappi di rum "Creola"
la scorza grattugiata di un limone
1 tappo piccolo di Aroma Spumadoro  FRACCARO DOLCIARIA
120 g di  burro   IN.AL.PI.

Preparazione :
In un impastatore ,  stemperate con l'acqua tiepida il lievito , un cucchiaio colmo di zucchero e uno di farina e lasciate lievitare il tutto , coprendo con un  canovaccio ,  fino a quando il composto  non diventerà come una spuma gonfia e non radddoppierà  di volume . Quindi , unite le uova , lo zucchero , il sale , il rum , la vaniglia , l' aroma spumadoro e la scorza grattugiata del limone  ; aggiungete la farina e mescolate . Per ultimo ,  aggiungete  poco alla volta il burro sciolto e continuate a mescolare . L’impasto deve risultare duro da mescolare ; a questo punto , fate  lievitare in un luogo caldo , finché non si gonfierà e raggiungerà  il doppio del suo volume . Adesso , reimpastatelo velocemente ; se risulta appiccicoso alle mani , mettete un po' di  farina , ma  poca . Per ogni  cucùlo seguite questo procedimento : allungate la pasta formando un cilindro di circa 2-3 cm di diametro e lungo 20 cm : a questo punto , mettete un uovo al centro , avvolgetelo con il cilindro di pasta e continuate verso il basso , intrecciando i cilindri di pasta , per formare le gambe  , a piacere potete formare dei bottoncini con un po' di impasto ; adagiate tutti i cucùli su di una teglia e lasciateli lievitare  per 1-2 ore .
Infornate , in forno già caldo , a 180° per 30 minuti circa .  Se per caso dovessero diventare troppo scuri , prima di fine cottura , mettete sopra un foglio di alluminio .

Questa volta io , invece di fare 6 cucùli , ho fatto metà dose ( cioè 3 cucùli ) sostituendo lo zucchero con  18 pastiglie di  edulcorante naturale Stevia   AGOJI   ,  l'equivalente di 85 g di zucchero ( appunto metà della dose )  ; per l'altra metà , invece , ho usato il semplice zucchero , ma ho dato all'impasto la forma di un pane .
Eccolo qui :

Con questa ricetta partecipo alla Raccolta di ricette pasquali  del  MOLINO CHIAVAZZA


9 commenti:

Lady Boheme ha detto...

Una splendida e invitante ricetta che non conoscevo! Complimenti per il fantastico risultato, baci e buon we

Meg ha detto...

ma che buoniiii e che belliiiii!! ti sono venuti benissimooooo! buona pasquaaaaaa!! ^^ anzi prima...buone palmeeee!! :* bacioni

ranapazza65 ha detto...

Buoni e soprattutto belli!
Complimenti
Buon fine settimana
Anna

Patty ha detto...

Ho già sentito parlare di questi cuculi, mi hanno detto che sono buonissimi, grazie per la ricetta!

pâtes et pattes ha detto...

grazie per aver condiviso con noi queste dolci tradizionali e per l'introduzione del dolcificante con le dovute proporzioni, noi a volte usiamo il fruttosio, ma facciamo dei pasticci con le dosi. Baciotti Helga e Magali

speedy70 ha detto...

Grazie cara Pasticciona per questa splendida ricetta, che non conoscevo! Un abbraccio!!!

Marjlou ha detto...

Anche da noi si fa qualcosa del genere da regalare a pasquetta ai bambini, ma si chiama "scarcedd", hala forma di un 8 e in mezzo a un buco c'è l'uovo e con l'altro buco si tiene e si porta a spasso a mò di borsetta!
Ti auguro un buon weekend!

francy ha detto...

Ciao, anche io sono calabrese e facciamo dei biscotti simili che invece chiamiamo "cururi"! In questi giorni li preparo, che bello veder vive queste tradizioni =>

Molino Chiavazza ha detto...

Complimenti, una ricetta molto molto originale.
Grazie e buona fortuna.